Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2009

GIORNO DELLA MEMORIA

Immagine
Questa è una vecchia immagine, un "vecchio" acquarello nato per non dimenticare, un acquarello dedicato al Giorno della Memoria.
il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche abbattevano i cancelli di Auschwitz svelando al mondo intero il terribile segreto della Germania di Hitler.
Questo giorno sia di monito a tutti, non solo per ricordare momenti di storia, ma per saper anche guardare al presente con occhi nuovi pensando a coloro che ancora oggi vivono sottomessi, schiavizzati ed umiliati.
Ogni giorno sia il Giorno della Memoria, ogni giorno sia l'inizio di una nuova consapevolezza sul valore della vita.
Amen

...FORSE...

E' un pò come avere un foglio bianco in testa, tutti i neuroni pronti a dare sfogo alle idee e trovarsi invece ad avere paura di esse.
Mi chiedo quale strada io stia percorrendo, leggo libri illustrati, leggo fumetti d'autore e non, sfoglio libri di illustrazione e sento in me una sorta di invidia...invidio la bellezza di quei disegni, invidio la fantasia che li ha partoriti...ed io sto ancora con il mio foglio bianco in testa.
Non so se ho troppe idee o se non ne ho nessuna.
Cerco di interpretare la realtà che mi circonda ma forse mi fermo solo alla sua superficialità o forse non so vedere oltre.
Mi sento impotente davanti a questa mancanza di spleen...vorrei anche io avere idee geniali, vorrei sapere cosa mi manca o cosa non sto facendo perchè tutto possa cambiare.
E'lo sfogo di un egocentrico?...forse...è lo sfogo di chi teme di non farcela?...forse...è uno sfogo basta...tutto qui...

SOLITUDO

Immagine
ciao mi chiamo Luca sono solo ed ho febbre aiuta me con moneta per posto letto e cena calda. grazie

WATERCOLOR LOVE NEIGE

Immagine
ci sono varie cose che amo del mondo...ma credo che i colori e l'effetto della foschia siano i miei preferiti...ah dimenticavo...per quanto riguarda il primo si tratta di una nuova collaborazione con la casa editrice ANNA CHANEL...vediamo cosa salta fuori. E' sempre bello poter trovare un momento per perdersi con lo sguardo nella nebbia, lasciare che i pensieri si fondano con quella vaga atmosfera...sentirli mentre vengono avvolti e portati lontano. Viaggiano lievi per giungere fino alla fine del mondo...percorrendo strade inesplorate, incontrando nuove persone, nuove idee, nuovi pensieri e poi ti accorgi di come nelle tue mani siano rimasti dei colori, vividi e puliti, come per voler lasciare un'impronta, un segno tangibile che i sogni esistono.