U O M O N E R O ciak prima

in quest'ultimo periodo sono molto demoralizzato a livello artistico...fatico a comporre qualcosa di interessante...vuoi per il poco tempo a disposizione (lavorare la sera dopo il lavoro è decisamente stancante e troppo sbrigativo), vuoi per la mancanza di idee...così compongo piccole storielle sul filo della pazzia....era da qualche giorno che mi ronzava in testa e ieri l'ho buttata su carta...
è la triste storia dell'uomo nero...china e acrilico bianco...non nego possano seguire altre mini tevole con lo stesso personaggio...ma soprattutto spero passi questo periodo di ansia artistica, quaesta mancanza di fantasia e di voglia di fare è veramente molto pesante da sopportare...

Commenti

Cicoria ha detto…
Anna Laura dice che quando capitano questi periodi, non bisogna aver paura. perchè dopo si sfornano lavori migliori dei precedenti. Dice che sono periodi in cui il cervello, anche se apparentemente a riposo, elabora nuove cose e che non si è artisti se periodicamente non si prova questo disagio. To abbraccio.Viviana
aro ha detto…
più che avere il cervello a riposo, mi sembra di avere una piccola officina di immagini attaccata alle spalle...troppe cose passano per il cervello...e troppe cose restano senza inizio e le poche che hanno la fortuna di vedere la luce non trovano fine..intanto io aspetto che la fucina dei miei pensieri si calmi e cominci a sfornare vero oro..
grazie
Stefano

Post popolari in questo blog

RIECCHIME