JEFF BUCKLEY

in fondo non è male uscire dall'ufficio...
sali in macchina e abbassi il finestrino...cazzo 40 gradi sono difficili da sopportare...
beh dai anche per oggi la mia botta di caldo da vivere...
la radio parla, parla piano di un cantante, parla di una vita che non mi ricordavo più, parla di un musicista che non ho mai conosciuto fino in fondo...
il traffico scorre accanto alla mia auto e la voce alla radio racconta un uomo: jeff buckley...
guido piano, perchè non ho voglia di arrivare a casa subito, devo ascoltare una storia di musica, il racconto di una solitudine.
jeff buclkey muore al tramonto nel wolf river affluente del mississippi, nei pressi di memphis, annegando in quelle acque che voleva toccare prima di scrivere nuove canzoni...era il 1997...
oggi ho scoperto un nuovo cantante...una voce ed una storia.

"Jeff entra nel Wolf River (...) e comincia a nuotare. Canta insieme a Robert Plant, canta il ritornello di Whole Lotta Love, mentre l'amico a riva si sgola, pregandolo di fare attenzione. Lo invita un paio di volte ad uscire. Buckley continua a nuotare fino ai piloni del ponte autostradale che attraversa il fiume. Ormai è quasi buio. Keith gli urla di stare attento: c'è un battello che arriva dalla direzione opposta (...), Jeff si sposta, ma evidentemente troppo tardi. La corrente provocata dall'elica del motore del battello lo tira giù. Keith non si accorge di nulla; l'onda provocata dal passaggio del barcone gli finisce addosso (...). Una questione di secondi. Quando torna a guardare verso il fiume, Jeff è scomparso."

(dal libro di Chiara Papaccio, ASPETTO NEL FUOCO, GIUNTI, pag 91)

Commenti

Plopi ha detto…
Uno dei miei cantanti preferiti... aveva una voce magica!!
Sabbio ha detto…
Cia Aro, ti conosco via Poulili e Joe Biscotte.
Ho visto il progetto sulla Shoah su Ricochet : bravo per l'idea (è tanto importante parlare ai bambini da quest' orrore) e le tue illustrazioni sono tante bellissime!
SiL ha detto…
ascolta anche la musica di suo padre,Tim Buckley
un altro cantante meraviglioso...con una storia altrettanto triste purtroppo...
ma te lo consiglio davvero!

Post popolari in questo blog