COMUNICATO STAMPA

La crisi non colpisce solamente l'economia mondiale ma colpisce anche l'aspetto creativo delle persone.
Dopo una attenta e prolungata riflessione personale credo sia venuto il momento di mettere in stand-by il blog.
Perchè questo!?
Perchè sono confuso, perchè ho bisogno di liberare la mia testa da aspettative a volte più grandi di me, perchè devo cambiare e il cambiamento necessita di silenzio.
Non sto dicendo che interrromperò la mia carriera o pseudo carriera da illustratore (sempre io possa associarmi questo epiteto)...ma vorrei trovare in me stesso quella forma d'arte, grafica o che so io che più mi rappresenta.
Sto attraversando un momento non solo di "crisi" artistica (detto così sembra io sia un mito) ma soprattutto di ricerca...e credo che questo periodo mi servirà per riflettere.
Devo necessariamente compiere questo passo se voglio dare al mio modo di disegnare una svolta radicale...cercherò un nuovo percorso, con nuovi ostacoli e nuovi stimoli...
Forse vi sembrerò altezzoso oppure potrete considerare questo messaggio il solito pianto disperato di chi vuole farsi compatire...vi prego non fatelo...
Ogni giorno, navigando in internet, vengo a contatto con grandi realtà artistiche, che si tratti di illustrazione fumetto o altro questo non importa, io baso le mie considerazioni sulla forza delle idee e sulla capacità di tradurre in immagini la propria fantasia e le proprie emozioni.
"Volli, sempre volli, fortissimamente volli" si potrebbe dire...ho bisogno di "studiare".
Io so (almeno spero) bene cosa sto facendo, so quello che voglio: la sintesi, l'essere se stessi e la forza espressiva.
Abbiate pazienza...
Stefano

Commenti

Jacques ha detto…
Come ti capisco.

Oh, si, come ti capisco bene.

E bando a commenti idioti, spero di vedere presto qualcosa di tuo.

In bocca al lupo.

J
ok,
ti dico solo che quando potrai vienimi a trovare!
Alessandro sanna
Anonimo ha detto…
non sono solita leggere e scrivere sui blog ma mi hanno colpito gli ultimi post che hai scritto perchè hai un atteggiamento nei confronti del tuo lavoro simile al mio (ti ho trovato con blog e nuvole)
non so in cosa tu ti senta di carente da prenderti una pausa per studiare perchè non ti conosco di persona.
a me in questi casi fa bene mettere via i libri che guardi e brami (se tanto mi da tanto li conosci a memoria!) e inizia a GIOCARE con i colori, con il segno.
scusa l'intrusione ma la parola studiare mi da sempre l'idea di arrugginito...
non ti dico buon lavoro, ti dico buon gioco!
misstendo
giuseppe sassanelli ha detto…
ah ho capito vuoi dire che sono un alcolizzato :D
aro ha detto…
ciao Misstendo, ti conosco anche io tramite blog&nuvole, il tuo lavoro non l'ho commentato perchè è esattamente così che vedo il disegno...grafico, incisivo ed emozionante...so che molti non apprezzano il fatto di vedere una qualosa che sembra "incompiuto" ma per me, per il mio modo di vedere le cose, è il modo migliore per interpretare la realtà.
In fondo in un mondo fatto di concretezza ci sto già, io non so seguire un filo logico, le mie idee sono frammenti e frammetiati devono diventare i miei segni.
All'inizio, quando disegni così per scherzo, ti sembra tutto facile ma poi capisci che nel disegno puoi mettere altro...comprendi che il tuo disegno è Tuo proprio perchè la matita traccia un tuo pensiero...è la realizzazione anzi (neologismo) è la realtizzazione dei pensieri...
sono un fervido ammiratore di tutti coloro che sanno esprimersi con il disegno, bello o brutto che sia. Io non cerco di divenire Picasso (non è una cosa che mi interessa) ma se proprio col disegno devo collaborare allora sia la mia personalità, il mio carattere, la mia fantasia, la mia razionalità, la mia rabbia a tracciare il mio linguaggio..nel mio tratto voglio che ci sia il mio dna, voglio che il mio dna si evolva in immagine...OGNI SINGOLO TRATTO SARA' IL MIO NUOVO ALFABETO.
Ora come ora sono in una fase di stallo in cui inizio tutto e non finisco nulla, faccio sbrigo e butto via...ecco perchè rallento...non riesco a seguire una strada e invece di fermarmi un attimo a riflettere continuoa correre cercando di avere il "tutto e subito".

giuseppe: sei un pazzo...però non credo tu sia tipo da sola acqua minerale con poco residuo fisso..;P
giuseppe sassanelli ha detto…
ed è qui che ti sbagli:sono astemio.
ausonia ha detto…
le pause sono una benedizione.
un abbraccio.
giuseppe sassanelli ha detto…
non guardare troppi documentari sui parassiti.
Antonello ha detto…
l'umiltà è così rara, soprattutto in certi ambienti, la fragilità piena di bellezza...hai già un grande patrimonio dentro di te...
un tuo amico,
Antonello Silverini
GIANLUCA GAROFALO ha detto…
Come va? La ricerca, intendo.
Sappi che te la invidio quel tanto che basta.

=)

besos

Post popolari in questo blog

RIECCHIME