LA FISICA DI TUTTI I GIORNI

Dicono che per tornare alla normalità dopo le ferie sia necessaria almeno una settimana.
Una settimana per smaltire quel senso di assoluta tristezza e ansia che porta il rientro in ufficio.
Mi piacerebbe sapere, però, chi si prende la briga di studiare queste immani cazzate?...si perchè, io dall'ufficio ho sempre desiderato scappare.
Ogni ora, ogni minuto cerco un modo per evadere da queste mura di grigia routine.
Facevo caso a quest'ultima parola, routine, proprio ieri sera.
Tornando a casa.
Dall'ufficio.
Accelerando a ritroso su quella strada che ogni mattina percorro per recarmi al lavoro.
Non pensavo tanto all'idea del solito paesaggio, della solita puttana ferma nella piazzola sotto il sole delle sei del pomeriggio.
Pensavo piuttosto a quei dettagli che fanno dei particolari un frattale della mia routine.
70/86 km/h, 18:15 - 18:28
E' un pò come avere sempre a che fare con gli stessi numeri.
Se non fosse per l'accelerazione la mia vita sarebbe l'esempio perfetto del moto rettilineo uniforme in tutto e per tutto.
Ecco, la fisica dell'impiegato.

Commenti

katou ha detto…
Oulà difficile de revenir encore une fois au bureau.
Courage..; un jour viendra où tu n'auras plus à y venir.
aro ha detto…
j'espere kath, j'espere...

Post popolari in questo blog

RIECCHIME